Trento-Madonna di Campiglio: sette chili in sette giorni

Campo superiori itinerante da Trento a Madonna di Campiglio
(S. Cristoforo; S. Girolamo, Ss. Angeli Custodi)
14/20 luglio 2014

Partiamo dal presupposto che non sappia come scrivere questo articolo.
Allora ditemi voi cosa potrei dire: le solite cose, è stato un campo bello, divertente e istruttivo. Ma questo lo possono dire tutti e di tutti i campi.
C’era con noi giovanissimi anche don Giovanni, cappellano di zona… ma anche questo lo possono dire di molti campi…
Cosa che invece pochi possono dire è la fatica e l’impegno che bisogna mettere in un campo itinerante. Durato sette giorni, ci ha plasmati come pezzi roventi di ferro nella fornace del fabbro.
Convinti della nostra superiorità ci siamo addentrati in una sfida. Ci siamo fatti cavalcare dai nostri zaini e siamo partiti alla ricerca di Madonna Di Campiglio.
Ahi quanto questa era cosa dura: cercar di raggiunger la meta. Gente che crollava a terra, altri tentavano la fuga, ma ormai erano tutti in ballo. Anzi no per meglio dire di un certo Ser Frate Gargaroz (o per i meno avvezzi alle nostre avventure semplicemente Un Frate Di Nome Antonio).
Questa nostra grande guida ci spronava ad andare avanti senza mai perder la fede.
Esatto avete capito bene ciò che avete letto, in questa avventura chissà come, chissà perché ci hanno infilato anche la Fede. Infatti lo scopo secondario della nostra spedizione era quello di approfondire le nostre blande conoscenze riguardo i 7 Sacramenti.
I ritmi delle giornate erano soffocanti anche se si riusciva ad intravedere una certa routine.
Lo svegliarsi, il preparare i nostri effetti, il partire, la consumazione di un frugale pasto per poi ripartire fino alla sera.
Nonostante fossimo stanchi e abbattuti la giornata non era ancora giunta alla fine, rimaneva ancora da preparare il loculo ove dormire e il santo pasto.
In pratica la vita era questo, una vita di stenti (e di lavaggi) ove solo il più capace poteva aspirare a raggiunger la meta.
Però hey, un consiglio: provateci anche voi, tranquilli, ci si diverte.

L.G.

Nessun commento.

Lascia un commento

Comment form

Tutti i campi contrassegnati (*) sono obbligatori